Annunci di lavoro, offerte ingannevoli e avvertenze varie

Cercare lavoro, lo diciamo spesso, è un lavoro! E bisogna saperlo fare bene, a partire dalla scelta delle offerte a cui rispondere.

Oggi facciamo il punto proprio su questo aspetto, dato che spesso ci viene chiesto se gli annunci che pubblichiamo siano affidabili, o se lo sono le aziende che li diffondono (su che cosa ognuno di noi intende con il termine “affidabile” possiamo discutere un mese, ma questa è un’altra storia). Ne abbiamo già parlato, anche facendo esempi pratici, ma scommettiamo che un ripasso non sarà di troppo.

Le probabilità di trovare un lavoro attraverso annunci sono in genere scarse, questo va detto subito, perché ci sono altri canali e modalità di ricerca del personale che evitano alle aziende di ricevere decine di telefonate o email, e che permettono loro di intercettare più facilmente il tipo di candidati a cui sono interessate.

A livello locale, però, esiste ancora un margine di possibilità di trovare qualche contatto, sempre che siamo in grado di interpretare e scegliere gli annunci. Se volete provare non c’è niente di male, vi consigliamo solo di fare attenzione ad alcuni segnali. Per non perdere tempo e spesso soldi, ma anche speranza e fiducia.

 

Ci sono alcuni semplici segnali che ci possono subito far venire il dubbio che dietro all’annuncio o alla richiesta di contatto molto probabilmente non c’è una grande occasione di lavoro, o l’offerta non è esattamente quella che ci viene fatta immaginare, ed ecco quali:

  • nell’annuncio non c’è scritto per quale tipo di lavoro stanno cercando una persona, oppure le mansioni sono varie e diverse, e molto generiche. Quando trovate scritto solo “per ampliamento organico” o “azienda in crescita”, senza descrizioni specifiche del tipo di settore, o di professionalità necessaria e dei requisiti, potete già capire che non si tratta di una posizione di lavoro convenzionale.
  • vengono promessi o garantiti contratto e buoni guadagni, anche senza avere esperienza. Ricordate che il contratto è d’obbligo sempre, non c’è bisogno di scriverlo sull’annuncio, ed è molto improbabile pensare a lavori per i quali si guadagna tanto senza saper fare niente (lo sapevate già, vero?)
  • non sono specificati i requisiti necessari a candidarsi. Per quanto semplice possa essere il lavoro (e in questo caso difficilmente è necessario pubblicare un annuncio per trovare una persona), ogni impiego è diverso e richiede qualche dote specifica. Può essere un diploma, la patente, la conoscenza dell’uso del computer, di programmi di grafica o caratteristiche quali puntualità, flessibilità oraria, robustezza o resistenza fisica o un minimo di esperienza in mansioni simili, ma non ci sono lavori che non richiedono caratteristiche o competenze specifiche
  • quando chiamate o scrivete per avere maggiori informazioni vi dicono che le avrete solo presentandovi di persona: il nostro consiglio è di lasciar perdere, un’azienda seria è disposta a darvi almeno informazioni di base su mansioni, qualifiche e capacità richieste, luogo di lavoro, numero di ore o giornate lavorative
  • vi viene chiesto denaro: non si paga per lavorare
  • vi viene chiesta la firma o i vostri dati completi prima che abbiate capito bene di che cosa si tratta e abbiate deciso di accettare: chi vi mette troppa fretta in genere non vi sta offrendo l’occasione della vita, e nemmeno l’occasione dell’anno.

 

Facciamo qualche esempio pratico di offerte ingannevoli, che abbiamo ormai individuato e che evitiamo di diffondere attraverso il nostro sito.

C’è un’azienda, che cambia spesso nome, che pubblica ogni settimana un annuncio per segretarie e magazzinieri, oppure per operatori di inserimento dati, anche senza esperienza, ma poi a coloro che si presentano propone di lavorare come procacciatore di contratti di vario tipo. Attenzione, può succedere che vi promettono un certo compenso una volta concluse alcune decine di contratti (e ci potreste riuscire, magari attraverso le vostre conoscenze), e che poi alla scadenza del mese, quando state per raggiungere il vostro scopo, veniate mandati da un presunto cliente che poi non esiste: quindi niente contratto concluso, niente target raggiunto, niente compenso.

Ci sono aziende, che cambiano spesso nome, che pubblicano annunci vaghi, non dicono di che settore si occupano e cercano molte figure diverse, senza indicare requisiti, ma soprattutto danno un indirizzo a cui non troverete una sede dell’azienda indicata con una vera insegna, ma un capannone, una stanza in uno stabile anonimo, con il nome della presunta azienda stampato su un foglio di carta appiccicato sulla porta e poco altro. Questo è già un buon segno per capire che non è una azienda strutturata, stabile (soprattutto se avevano scritto di occuparsi di commercializzazione o logistica).

Altri soggetti vi propongono di fare un corso a pagamento (a costi anche molto alti) che magari include uno stage di sei mesi (non retribuito, in quanto curricolare) per poter poi avere il posto di lavoro. Anche questa è una modalità discutibile: una azienda interessata a voi e alle vostre caratteristiche vi offrirà un percorso di inserimento e formazione gratuito, incluso nel contratto.

Purtroppo questo tipo di tattiche di reclutamento sono abbastanza diffuse, e ce ne sono anche di più elaborate (trovate qui un elenco dettagliato). L’unico modo per non venire ingannati e non perdere tempo è scegliere con attenzione e fare le dovute ricerche.

Recentemente siamo venuti a conoscenza anche di una sorta di agenzia per il lavoro che assume personale, con contratto e busta paga, ma poi non paga i contributi se non in minima parte, per cui vi accorgete solo mesi dopo, verificando il vostro fascicolo previdenziale all’Inps, di non aver ricevuto tutto il dovuto. Questo tipo di illecito è praticamente impossibile da individuare in anticipo, per cui ricordatevi di controllare spesso il vostro profilo Inps e verificare i versamenti di contributi.

Qualche breve e semplice suggerimento per non finire in situazioni spiacevoli e complicate:

  • informatevi il più possibile sull’azienda, prima di rispondere e soprattutto prima di dare i vostri dati completi e andare a fare un colloquio.
  • ricordate che non esiste periodo di prova fuori dal contratto, ma esso è compreso, con la possibilità da entrambe le parti (lavoratore e datore di lavoro) di recedere dal contratto (cioè di interromperlo).
  • non firmate niente che vi venga messo sotto agli occhi senza la possibilità di leggere bene di cosa si tratta. Prendetevi qualche ora di tempo, prima di accettare un lavoro, per valutare l’offerta che vi viene fatta e magari per fare qualche ricerca su aspetti che non avete chiari, per confrontarvi con qualcuno, per capire se avete avuto tutte le informazioni necessarie.

Ultimi consigli per evitare brutte esperienze: ricordatevi che è molto difficile che qualcuno vi chiami a casa per proporvi un lavoro (a meno che non siate esperti di qualcosa, o chi vi chiama sia un amico). Ogni volta che qualcuno vi contatta al telefono, ricordate di prendere nome, telefono, indirizzo, e se non lo avete capito subito, non abbiate paura di chiedere due volte la stessa cosa e capire bene. Scrivetevi tutto e poi fate le dovute verifiche.

In definitiva, il rimedio per non essere vittime di tutta una serie di brutte esperienze durante il difficile periodo di ricerca del lavoro, è quello di essere cauti, informarsi bene e non credere al guadagno facile.

 

Ogni settimana noi ricerchiamo, selezioniamo e pubblichiamo annunci di lavoro: facciamo molta attenzione a evitare di diffondere quelli che possano in qualche modo rientrare nelle categorie descritte sopra. Vi ricordiamo che non è sempre possibile verificare, come spesso ci chiedete, che l’azienda sia seria, se non arrivando al contatto diretto o al colloquio e valutando che l’offerta si adeguata alle vostre aspettative, oltre che rispondente a quanto dice l’annuncio.

La casistica è vastissima, ma se avete dubbi su uno specifico annuncio di lavoro, venite e confrontatevi con noi, saremo felici di aiutarvi. In bocca al lupo e buona ricerca!

29 commenti
  1. Giulia s
    Giulia s dice:

    Via albertini 9 sweety coffe esiste? Mi hanno contattato per fare un colloquio domani alle 16.15 una certa Genny che non sapeva darmi informazioni ulteriori su cosa stanno ricercando.
    Sapete qualcosa? Non so come comportarmi. Grazie a chiunque rispondesse
    L’annuncio è questo SELEZIONE PERSONALE ANCONA

    https://g.co/kgs/L45wwG

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Ciao Giulia, hai fatto bene a contattarci, proviamo ad aiutarti, ma ti dobbiamo subito dire che non siamo in grado di verificare in maniera definitiva se questo annuncio è valido o meno. Sicuramente non ci sembra molto serio, non si dice in che settore lavorano, e le figure ricercate sono varie, vaghe e non si parla di requisiti richiesti. Questi sono già elementi che ci fanno capire che non si tratta di una occasione. Verifica se questa azienda ha un sito, pagine social con quel nome. Il fatto che chi ti ha telefonato non ti abbia chiarito che cosa cercano e quali requisiti ci vogliono è un altro campanello d’allarme: sconsigliamo di andare ad appuntamenti senza sapere per che cosa ci stiamo candidando.

      Rispondi
  2. LINDA
    LINDA dice:

    Buongiorno a tutti/e, mi hanno appena contattata ma senza indicare per quale figura professionale. Inoltre ho solo trovato un sito dove si indica che il lavoro consiste nel porta a porta (chiaramente non indicato nell’annuncio sulla piattaforma Indeed!).
    Secondo voi dovrei rifiutare il colloquio o provare comunque?
    Grazie,

    Linda

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Ciao Linda, intanto devi capire bene chi ti ha contattata e magari dove hanno preso il tuo nome e il tuo numero: se non è un’azienda per cui ti sei candidata, chiedi informazioni dettagliate al telefono. Se no ti vengono fornite, hai già qualche elemento per valutare che forse non è un’occasione di lavoro così interessante.

      Rispondi
  3. Luigi
    Luigi dice:

    Ciao a tutti. Stessa musica anche a me. Mi chiamo Luigi. Ho 23 anni di esperienza lavorativa. Specializzata in elettronica ed automazioni. Dicono che esistono varie figure. Da quelle dirigenziali ai centralini. Ti proporranno un corso di gg per vedere il caffè o macchine sanificatrici. Mi è successo anche nel 2019 a Fermo. È una grossa perdita di tempo e una grande presa in giro. Fate attenzione. Ciao

    Rispondi
    • Arianna
      Arianna dice:

      In che senso una perdita di tempo? Io dovrei iniziare lunedi e mi hanno detto che non sarà un porta a porta. Ma un pacchetto di clienti che mi daranno loro. Non li cercherò io. Non dovrò aprire una p. Iva come nelle molte agenzie assicurative. E mi sono sembrare persone corrette.

      Rispondi
      • Serena Principi
        Serena Principi dice:

        Ciao Arianna, grazie per il tuo punto di vista e la testimonianza della tua esperienza, sarà sicuramente utile ad altri. Come spesso ripetiamo, quello che possiamo fare per aiutarvi nella selezione degli annunci è dare dei consigli di massima su come leggerli e su come leggere tra le righe di quanto riportano. Resta fermo che poi ogni caso può essere diverso, e un lavoro che non è attraente per qualcuno può esserlo per altri. Probabilmente Luigi si è accorto a un certo punto che l’offerta non era quello che sembrava all’inizio, e ha considerato una perdita di tempo aver inviato una candidatura. Nel tuo caso invece sembra essere andata bene, ti auguriamo un buon inizio e che questo lavoro risponda alle aspettative.

        Rispondi
  4. Federica
    Federica dice:

    In provincia di Macerata la persona che viene a casa a farti la dimostrazione delle cialde ti inoltra un messaggio whatsapp con scritto di chiamare una certa Denise che ricerca personale per una grande spa che sta ampliando l’organico e ti lascia anche un volantino con scritto che si ricercano nuove figure (segretaria, telefoniste, magazzinieri, assistenza tecnica, ecc) per una nuova apertura dell’azienda per la quale lavora. C’è il numero di telefono ma non il nome dell’azienda. Ho chiamato e parlato con “Denise” che mi ha chiesto solo nome, cognome ed età, dicendomi che mi avrebbe poi richiamato il responsabile per fissare l’appuntamento per un colloquio conoscitivo.
    Il giorno seguente mi richiama un certo Claudio il quale mi chiede in aggiunta solo se sono auto munita. Io chiedo il nome dell’azienda e mi dicono che l’azienda è ad Ancona e che la filiale si chiama REVOLUTION e si occupa di distribuzione di caffè.
    Trovando il tutto un po’ strano ho deciso di contattare il ragazzo della dimostrazione che, restando un po’ sulla difensiva mentre gli ponevo varie domande, mi dice che l’azienda si chiama Sweetty coffee.
    Alla fine ho disdetto l’appuntamento.

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Ciao Federica, grazie per aver condiviso la tua esperienza, potrebbe essere utile a qualcuno per capire come funziona. Le aziende possono anche scegliere di essere creative nei loro metodi di ricerca del personale, e adottare delle strategie diverse dal classico annuncio con relativo contatto per l’invio del cv. Spesso però il mistero sul ruolo ricercato e sui requisiti necessari non è una grande garanzia.

      Rispondi
      • Sara
        Sara dice:

        Ciao Serena, ho fatto un colloquio con quest’azienda l’anno scorso ed oggi sono ancora qui se non era per quest’azienda ero ancora a spasso …. c’è stato un colloquio conoscitivo ….poi un’altro e poi ho iniziato a lavorare ho visto il lavoro e sono subito entrata nel team .
        Oggi come oggi me lo tengo stretto e ringrazio che mi hanno contattata per fare un colloquio altrimenti ero ancora a mandare cv ! A volte ci facciamo troppi pregiudizi. Credo che fare un colloquio non costi nulla se veramente uno ha bisogno di lavorare

        Rispondi
        • Serena Principi
          Serena Principi dice:

          Ciao Sara o Veronica,
          grazie per la tua testimonianza, siamo contenti che ti trovi bene nell’azienda in cui lavori, e che comunque ti tieni informata, per cui sei arrivata sul nostro sito e hai trovato questo post. Sicuramente non è facile trovare un lavoro, ma non bisogna per questo farsi prendere dall’ansia e accettare qualsiasi cosa perché pensiamo che sarà l’unica possibilità che avremo (non puoi sapere dove saresti oggi, nel caso avessi fatto una scelta diversa 🙂 ).
          Quello che abbiamo cercato di spiegare è che va bene essere aperti e curiosi, disponibili a fare un colloquio conoscitivo e a valutare l’offerta che ci verrà fatta, ma che purtroppo ci sono casi in cui la nostra buona fede, la nostra buona volontà e ancora più il nostro bisogno di lavorare vengono sfruttati per proporci accordi che hanno poco a vedere con un lavoro vero e proprio. In particolare aver bisogno di lavorare non è un motivo per buttarsi sempre e comunque in qualsiasi situazione: a volte si finisce per spendere più che guadagnare, o si prendono grandi delusioni. Per questo abbiamo fatto una breve rassegna di situazioni ricorrenti. Poi, lo ripetiamo, ognuno è liber*, padrone di se stess* e di fare le prove e le esperienze che crede opportune.

          Rispondi
  5. Rafael
    Rafael dice:

    Mi hanno contattato sweety coffee ancona , per la mia candidatura come magazziniere , qualcuno di voi ha lavorato li? Mi potetr confermare che nn è un porta a porta?

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Ciao Rafael, qui su questa pagina trovi delle esperienze di persone che hanno avuto a che fare con questa azienda, e come vedi sono diverse. Noi non possiamo assicurarti che quello che ti verrà proposto non è un porta a porta, qualcuno si è trovato bene, altri no. Se pensi che potrebbe essere una opportunità, vai e senti come funziona, se l’offerta non ti convince puoi sempre dirlo e venire via. In bocca al lupo!

      Rispondi
  6. Mirco
    Mirco dice:

    Non ho lavorato per Sweetty Coffee, ma ho partecipato di recente a un colloquio e a una riunione informativa e vorrei condividere la mia esperienza nella speranza che possa essere utile a qualcuno, visto che l’azienda sta ancora cercando personale. Innanzitutto non ho mai inviato alcuna candidatura ma sono stato contattato direttamente per telefono da una certa Genny, che mi ha proposto un colloquio a fine settembre ad Ancona chiedendomi di portare un cv cartaceo. Al colloquio mi hanno fatto compilare un modulo, che tra l’altro conteneva domande sullo stato civile e l’eventuale numero di figli. Il colloquio è durato sì e no 5 minuti, nessuna domanda sulle mie precedenti esperienze ma solo domande vaghe sui miei pregi, difetti e ambizioni. Mi hanno richiamato due giorni dopo per comunicarmi l’esito positivo del colloquio (non so su che base) e per invitarmi a una riunione informativa la settimana successiva. Avevo già molte perplessità (l’azienda è quasi completamente assente sui social, ha solo una pagina Facebook in cui pubblica solo post motivazionali senza nessun riferimento ai prodotti che dice di vendere; nessuna delle persone apparentemente affiliate con l’azienda è su LinkedIn, ecc.), ma ho deciso di presentarmi per farmi un’idea più precisa. La riunione informativa è durata un’oretta, ma non è stato fornito alcun dettaglio preciso sulle mansioni da svolgere; la prima metà è stata una celebrazione dei presunti successi commerciali dell’azienda (vi dico solo che non c’erano nemmeno un pacco di caffè o una macchinetta in esposizione…), con riferimenti molto vaghi ad aziende multinazionali che collaborerebbero con Sweetty e a meravigliosi viaggi in Italia e all’estero che verrebbero offerti ogni tre mesi ai dipendenti più meritevoli. La seconda parte è stata una serie di aneddoti sulla vita personale del relatore, che ha chiesto ai partecipanti di segnarsi eventuali domande ma poi ha congedato sbrigativamente tutti alla fine dicendo che non c’era tempo per rispondere alle domande. Per quanto riguarda l’aspetto economico, ha solo detto che per i primi tre mesi sarebbe stato previsto uno stipendio crescente (+ provvigioni, non so su che base) e dal quarto mese lo stipendio (+ provvigioni) sarebbe sceso a un importo più basso. E ciò senza nessun riferimento alle diverse mansioni o all’inquadramento. Per spiegare la connessione fra le due linee di business dell’azienda (vendita di caffè e di sistemi di purificazione dell’aria), ha semplicemente detto “Conoscete qualcuno che beve caffè e non respira?” Non scherzo. Il pomeriggio sono stato ricontattato dal relatore, che mi ha chiesto quali fossero state le mie impressioni. Ho colto l’occasione per fargli diverse domande, alle quali ha risposto in modo abbastanza vago e per me poco convincente. In particolare, alla mia domanda sulle mansioni dell’assistente commerciale, ha detto che si sarebbe trattato di rispondere alle telefonate dei clienti e prenotare appuntamenti con i tecnici per installazioni e assistenza tecnica. Visto che si tratta di un’azienda piccola, mi chiedo quanti clienti chiamino ogni giorno per segnalare guasti alle macchinette o ai sanificatori. Ha cercato di insistere per farmi tornare il giorno dopo (un venerdì) in sede per parlare ulteriormente del profilo di assistente commerciale e del contratto (che a quanto pare avrei dovuto firmare in giornata, perché ai partecipanti ha detto “abbiamo già perso troppo tempo e vorrei concludere tutto entro il weekend”), ma a quel punto ho detto che non ero interessato. Io non so se questa azienda sia seria e come sia effettivamente l’ambiente lavorativo, ma la mia impressione è stata pessima. Ho solo perso due mezze giornate per non ricevere alcuna informazione concreta.

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Grazie per la tua testimonianza molto dettagliata, crediamo che potrebbe essere utile ad altri. Un aspetto in particolare che spesso non è un buon segno è la fretta che vi viene messa per firmare un contratto che di solito non fate nemmeno in tempo a leggere.

      Rispondi
  7. Tommaso
    Tommaso dice:

    Una settimana che collaboro con la Sweetty coffee mi trovo molto bene .
    Ho fatto anche io un colloquio , Sono entrato in azienda mi ha accolto una sorridente signora che mi ha fornito una scheda da compilare con le mie generalità e nell’ultimo riquadro dovevo elencare gli ultimi lavori svolti . Il colloquio è’ durato circa 10 minuti dove si è’ parlato di quello di cui si occupa l’azienda e che punta tutto sulla qualità del caffè ( infatti fuori ci sono due espositori di tutta la gamma completa del caffè …. Cialde , capsule , compatibili, caffè in granì , caffè macinato cappuccinatore e due tipologie di macchine da caffè quella base è quella professionale esposta dietro la signora che mi ha fornito la scheda dati ) dell’apertura di nuove sedi e poi mi hanno fatto 4 domande mirate per capire che tipo di persona fossi e delle mie esperienze passate .
    Mi hanno contattato il giorno dopo per dirmi che il colloquio “conoscitivo” aveva avuto un esito positivo e mi hanno convocato per la giornata formativa .
    Nella giornata formativa durata un’ora erano presenti insieme a me circa una decina di persone .
    L’argomento dominante è’ stato la presentazione dei vari gusti di caffè e la spiegazione della macchina da caffè poi si è’ accennato di un altro settore che riguardano alcuni prodotti per la salute .
    Finito il tutto ho avuto un colloquio con il responsabile dove abbiamo definito l’inizio della mia collaborazione con la sweetty coffee e il ruolo di consulenza che avrei ricoperto tutto questo regolarizzato da un ottimo contratto .
    Fin’ora ho visto molta professionalità e più vado avanti più vedo chiarezza e stabilità in quest’azienda cosa che in altri posti non avevo trovato .

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Ciao Tommaso, grazie per la tua testimonianza che arriva casualmente subito dopo un commento molto diverso, aggiunge dettagli a chi è interessato a saperne di più su questa azienda. Ti auguriamo tutto il meglio per la tua carriera da consulente!

      Rispondi
  8. Claudio
    Claudio dice:

    Conosco questa azienda tramite una pubblicità in una bacheca dove era scritto cercasi personale
    Incuriosito e annoiato chiamo per fissare un colloquio .
    Parto già diffidente amareggiato ormai del mondo del lavoro premetto che ho due lauree ma che non riesco a sfruttare per trovare il lavoro inerente a ciò che ho studiato .
    Beh’ faccio il colloquio espongo le mie capacità e le mie competenze il responsabile si appunta tutto …. Io mi domando cosa centro io con il mondo del caffè …. Ma poi mi fa due domande : “ sei ambizioso? “valuteresti un ruolo come dirigente commerciale? “
    In quel momento ritrovo le speranze !
    Oggi sono qui passati due anni e ricopro il ruolo di direttore commerciale .
    Mi è’ cambiata la vita !
    Per me la sweetty coffee è’ come una seconda famiglia

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Grazie Claudio per la tua testimonianza, e per aver postato questo commento al nostro post dedicato ad annunci di lavoro e offerte poco chiari, che come vedi dai molti commenti, sia di persone in cerca di lavoro che da chi già è impiegato, è un argomento molto sentito e ricercato in rete.
      Buon proseguimento per la tua attività lavorativa!

      Rispondi
  9. Elena
    Elena dice:

    Mi hanno contattato per un colloquio diversi mesi fa ho detto che non ero interessata in quanto stavo ancora lavorando in un ristorante mi sono segnata il numero perché non sapevo se mi avessero rinnovato il contratto , infatti mi sono ritrovata senza lavoro .
    Quindi ho richiamato la sweetty coffee chiedendo se stavano ancora cercando personale e ho fissato un colloquio .
    Appena arrivata mi ha colpito subito l’ambiente caldo e curato dell’ufficio …. Una musica di sottofondo è una signora gentile che mi ha offerto un caffè mentre aspettavo di fare il colloquio .
    Entro al colloquio emozionata e un po’ preoccupata per capire se il lavoro avesse fatto al caso mio .
    Un signore distinto mi spiega subito quello di cui si occupa l’azienda è come è’ nata e mi elenca le varie prospettive lavorative che l’azienda da offre .
    Parlo un po’ di me e concludiamo con una bella stretta di mano e un “le farò sapere l’esito di questo colloquio “
    Esco sotto l’azienda dove ad aspettarmi c’era il mio fidanzato che mi chiede come fosse andata …. Io rispondo : “ spero bene … mi hanno fatto una bella impressione “

    Rispondi
    • Serena Principi
      Serena Principi dice:

      Grazie Elena per il tuo racconto, come in altri casi non si capisce bene per quale figura professionale ti sei candidata, ma se sei rimasta contenta del colloquio ti auguriamo tutto il meglio!

      Rispondi
  10. Gianluca
    Gianluca dice:

    Condivido la mia esperienza avuta con quest’azienda per essere d’aiuto a qualcuno
    Mi hanno contattato loro ( credo abbiamo reperito un mio cv dai portali lavoro anche perché ho mandato parecchi cv nella speranza di poter essere contattato per trovare un occupazione ) una signora molto disponibile mi ha fissato un colloquio direttamente con il responsabile e mi ha spiegato di cosa si occupa l’azienda è che potevo anche consultate il sito internet per maggiori informazioni .
    Mi presento il giorno del colloquio ero molto ansioso ed emozionato …. Entro in azienda e noto un ambiente pulito e curato nei minimi dettagli espositori con vari tipi di caffè ….In uno scaffale osservo delle macchine caffe’ molto particolari con lo sponsor della squadra di calcio …. Una macchina professionale tipo quella del bar è una macchina per caffè americano …ho potuto osservare tutto nel dettaglio perché prima di ricevermi il responsabile mi ha fatto attendere circa 10 minuti perché prima di me c’era un’altro colloquio .
    Finalmente entro nel suo ufficio e ad accogliermi un bel signore vestito molto bene elegante .
    Mi chiede se conoscevo già’ l’azienda e comincia a spiegare la sua storia e mi informa dei prossimi sviluppi commerciali ed investimenti che l’azienda farà , poi veniamo al mio profilo , da un’occhiata al curriculum e mi fa qualche domanda sui miei lavori passati poi mi domanda che tipo di aspirazioni e che obiettivi ho e che ruolo mi piacerebbe ricoprire nell’immediato .
    Concludiamo con una stretta di mano e mi dice che mi contatterà lui per darmi l’esito di questo colloquio .

    Rispondi
  11. Gabriele Giorgini
    Gabriele Giorgini dice:

    Mi hanno contattato questa mattina (una telefonata al mio cellulare) per una ricerca Personale.
    Siccome mi sono iscritto a varie agenzie per la ricerca di una nuova occupazione allegando un CV aggiornato comprensivo di contatto telefonico, ho chiesto dove avevano reperito i miei dati.
    Mi e stato risposto che avevano trovato il mio nominativo tramite portali online per i lavoro.
    Mi hanno fornito il nome Sweet Coffee, e si sono qualificati come Produzione e Distribuzione caffee,
    I profili ricercati son: Assistenza Clienti, Segreteria, Figure manageriali.
    Stanno svolgendo dei colloqui conoscitivi.
    Mi hanno proposto un colloquio per lunedì in mattinata.
    Leggendo i Vostri consigli e i commenti precedenti mi è venuto qualche dubbio.
    Chissà perchè dopo il commento Negativo di Mirco 9 Ottobre 2022 ore 11:58 il giorno 11 di Ottobre ci sono una sfilza di Interventi positivi a distanza di solo alcuni minuti (Tommaso 11 Ottobre 2022 ore 12:49, Claudio 11 Ottobre 2022 ore 12:55, Elena 11 Ottobre 2022 ore 12:58, Gianluca 11 Ottobre 2022 ore 13:42)
    Comunque andrò al colloquio per vedere cosa propongono.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *